Rotabili diesel
 

 

ABL 4734

Diesel - ABL 4734

 

Cenni storici

Questa piccola locomotiva nominata famigliarmente “Sogliola” fu costruita in centinaia di esemplari dalla ditta Breuer in Svizzera e venduta un po’ in tutta Europa per soddisfare in modo assolutamente economico, movimentazioni di pochi carri merci all’interno di aziende private o in scali ferroviari secondari di collettame. Per il mercato italiano l’ Antonio Badoni Lecco (ABL) acquisì la licenza di produzione. Negli anni furono numerosi i pezzi costruiti così come numerose furono le versioni , a benzina, diesel, cambio meccanico, trasmissione idraulica , freno meccanico, freno pneumatico e altri ancora.

La 4734 fu consegnata nel 1961 alla ditta Savigliano di Torino , allora costruttrice di rotabili ferroviari , fra i quali la mitica e 444. La stessa veniva utilizzata per lo spostamento da un reparto di lavorazione all’altro dei rotabili in costruzione. Negli anni l’azienda venendo meno a commesse ferroviarie si convertì alla costruzione e riparazione di trasformatori di grande potenza. Per questo tipo di produzione la “Sogliola” fu messa fuori gioco dalle grandi masse e dimensioni di tali oggetti, oltretutto sprovvisti di ruote per la movimentazione. Dopo una importante revisione fu in pratica accantonata e mai più utilizzata.

Rimase per oltre 10 anni in angolo della Savigliano senza inoltre possibilità di movimentazione in quanto le rotaie di raccordo furono rimosse. Addirittura quasi scomparso alla vista per i numerosi rottami e oggetti di risulta vari che furono ammassati addosso. Ciò nonostante non sfuggì all’occhio attento di appassionato rappresentante fornitore dell’azienda torinese che in occasione di una visita nei reparti di produzione si accorse della presenza di tale storico mezzo. Richieste spiegazioni all’azienda sul destino di tale rotabile e ricevutene informazioni di non più utilizzo ma addirittura di possibile intervento della fiamma ossidrica , allarmato segnala alla Verbano Express di tale eventuale opportunità.

Un nostro gruppo tecnico si accorda con l’azienda proprietaria per un sopralluogo al fine di verificare in primis la disponibilità della Savigliano per una cessione e di seguito i problemi legati all’eventuale trasporto.
Grazie alla grande disponibilità dell’azienda si accorda la cessione e qualche settimana dopo ordinato un carro tipo K alle FS , la Sogliola dal nostro personale procede alla separazione della cabina per far rientrare il trasporto entro la sagoma limite , quindi al carico sul carro ferroviario e affidato a treno merci che dopo qualche giorno lo farà giungere a Luino il 30 giugno.

 

Caratteristiche tecniche

  • Tipo Badoni: IV N
  • Massa: 6,3 t
  • LxLxH: 3,4×3,1×3,3 mt
  • D. ruote: 500 mm
  • Forza traz.: 22,6 kN
  • Velocità massima: 15 km/h
  • Motore tipo: OM CO1K
  • N° cilindri: 4 in linea
  • Raffreddamento: ad aria
  • Trasmissione: a catena
  • Cambio: idrostatico tipo Hidro Titan
  • Rapporto trasmissione: 1/12,156
  • Unità di questo tipo costruite: 10

 

Post correlati