Rotabili Elettrici
 

 

Be 4/6 12339

 

 

 

Note e caratteristiche Be 4/6 12339

 

 

Lunghezza totale                                16.500 mm

Peso totale                                              110 ton

Potenza continuativa                         1295 KW

Potenza oraria                                   1500 KW

Velocità in origine                              75 Km/h

 

Il gruppo di locomotive tipo Be sono le prime locomotive, costruite negli anni venti dalle officine SLM di Winterthur e parte elettrica BBC,  per i treni viaggiatori sulla linea del Gottardo, al fine di liberare la linea dalla trazione a vapore.

La 12339 fu subito assegnata nel 1922 al deposito locomotive di Erstfeld,  dove rimase fino a fine anni ’40 per poi  passare al deposito di Bellinzona,  dove rimase fino ai primi anni ’60 .

Dopo essere trasferita infine al deposito di Lucerna , terminò il servizio a circa metà anni ’70 presso l’impianto di Winterthur.

La 12339 comunque ebbe un curioso epilogo, accadeva infatti, che nel 1976 ricorreva il centenario dell’elettrificazione con il sistema trifase del Sempione, le FFS chiesero alle Ferrovie italiane un prototipo di locomotiva trifase che rappresentasse quel sistema.

Di comune accordo decisero di scambiarsi una locomotiva e la scelta ricadde per le FS la e431.037 mentre per le FFS la Be 4/6 12339.

La prima finì al museo dei trasporti di Lucerna mentre la seconda , in  un primo momento, fu pensata come destinazione il Museo Ferroviario Piemontese.  In realtà finì dimenticata nell’ex deposito locomotive di Voghera per molti anni. La Verbano Express rintracciata in quella sede, perfezionò l’acquisto con le FS e nel gennaio 1995, si organizzò il viaggio per destinazione Luino.

Dopo un profondo intervento estetico, la locomotiva ha fatto bella mostra di sé in numerose occasioni di manifestazioni, che la Verbano Express nel tempo ha organizzato.

Nel 2010, precisamente il 24 aprile,  la locomotiva , grazie ad un accordo con la società  Swiss Train ritorna sui suoi binari svizzeri per destinazione Le Locle, dove si spera in un recupero funzionale e quindi rivederla un giorno in circolazione .

 

Post correlati